lunedì 19 marzo 2012

Bicchieri e bottiglie


di Anacleto

Bevande diverse richiedono bicchieri diversi, non solo per tradizione ma anche per le caratteristiche intrinseche del prodotto: la sua volatilità, la temperatura e la quantità con le quali vadano servite.

Ci sono diverse varietà di bicchieri per il vino (Un'ottima annata): sferico per il vino rosso, cilindrico per quello bianco, flute per lo champagne.

Questa bevanda dagli aromi molteplici e variegati viene inoltre conservata o servita in “contenitori” diversi in base a tipologia ed occasione.


I BICCHIERI

1. VINI BIANCHI GIOVANI
La caratteristica di questo bicchiere è la forma della sua apertura più larga rispetto al corpo; essa consente inoltre di concentrare i profumi verso il naso favorendone la percezione.
2. VINI BIANCHI CORPOSI
Il corpo più largo con apertura maggiore, consente una migliore percezione degli aromi, per valutare quindi la morbidezza del vino assaggiato.
3. VINI ROSATI CORPOSI
l'apertura allargata consente di dirigere il vino sulla punta della lingua, in modo da rendere il vino più equilibrato. Il corpo largo che consente un'adeguata ossigenazione del vino.
4. VINI ROSSI GIOVANI
Il corpo del bicchiere deve essere largo in modo da consentire un'adeguata ossigenazione e sviluppo degli aromi, per esaltare questi vini.
5. VINI ROSSI CORPOSI E MATURI
L'apertura più stretta favorisce la concentrazione degli aromi complessi, frutto della maturazione del vino in bottiglia che ne esalta la percezione.
6. VINI ROSSI CORPOSI E MOLTO MATURI
La forma ampia consente di evitare, la decantazione del vino in quanto, data la sua ampiezza, ne consente già un'adeguata ossigenazione.
7. VINI ROSSI CORPOSI E MOLTO MATURI
Questo bicchiere costituisce una variante del precedente in base alla sua apertura. Questa caratteristica permette un’ossigenazione ancora maggiore.
8. VINI DOLCI E PASSITI
Si tratta di un calice di piccole dimensioni con corpo ampio e apertura stretta in modo da favorire sia lo sviluppo degli aromi sia la loro concentrazione nel naso.
9. VINI LIQUOROSI
La maggiore altezza del bicchiere consente un maggiore sviluppo degli aromi complessi e intensi caratte- ristici dei vini liquorosi.
10. SPUMANTI METODO “CHARMAT”
Questo bicchiere, detto mezzo flûte, ha il corpo stretto e lungo in modo da favorire lo sviluppo delle bollicine nei vini spumanti.
11. SPUMANTI METODO CLASSICO
Si tratta di una flûte con la pancia più larga e apertura stretta che consente l'ossi- genazione del vino e quindi il giusto sviluppo degli aromi degli spumanti.
12. SPUMANTI AROMATICI DOLCI
Questo bicchiere, detto semplicemente coppa, è particolarmente indicato per gli spumanti aromatici e dolci, vini di notevole carica aromatica.


LE BOTTIGLIE

1. ALBESIA
Impiegata per vini rossi da lungo affinamento, puo’ essere utilizzata solo dalle aziende che aderiscono allo specifico consorzio.
2. BORGOGNONA
Usata per diverse tipologie di vino, è priva di spalla e solitamente di colore verde scuro.
3. BOCKSBEUTEL
Dalla forma particolare e panciuta, viene impiegata con i vini rossi, alcuni portoghesi;
viene a volte usata per l’Oriveto.
4. PORTO
Impegnata per i vini di Porto e per altri vini della penisola iberica, si puo’ trovare ancora di color marrone scuro.
5. ANFORA
Impiegata in Francia per alcuni vini bianchi della Provenza, ma soprattutto si associa ad un particolare vino italiano: il Verdicchio.
6. BORDOLESE
La bottiglia piu’ diffusa e impegnata per diverse tipologie di vino, verde scuro o marrone per i vini rossi, trasparente per i bianchi.
7. BORDOLESE A SPALLA ALTA
Elegante rivisitazione della bordolese classica, adatta per particolari tipologie di vino rosso.
8. BORDOLESE PICCOLA
Diffusa per vini dolci e passiti, di vetro scuro e capacità contenuta.
9. CHAMPAGNOTTA
Impegnata per Champagne e per tutti gli altri spumanti, costituita da vetro piu’ spesso e fondo rinforzato per resistere alla pressione.
10. CHAMPAGNE CURVEE
Forma leggermente più elegante da regalo, rispetto alla sorella maggiore champagnotta.
11. RENANA
Tipica forma allungata e schiacciata, è impegnata soprattutto con i vini bianchi.
12. MARSALESE
Bottiglia specifica per il marsala o per altri liquori simili, è solitamente di colore marrone.



7 commenti:

  1. Interessantissimo questo post! Mi sono resa conto di quante cose non so quando bevo da un bicchiere o quando verso una bevanda! :) Al prossimo pasto cercherò di ricordare quanto appreso!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura! I dettagli non sono dettagli! :) a presto! PR

      Elimina
  2. Non manca proprio nulla. Un vademecum da stampare ed incollare all'anta delle credenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, con il vino non si può lasciare nulla al caso! :) PR

      Elimina
  3. Ho controllato nella mia credenza... ho 5 flutes di cristallo (uno pace all'anima sua a capodanno), 6 di vetro, 6 balloon e 11 coppe (il ricordo della dodicesima si perde nella notte dei tempi). Penso che possa essere un buon inizio; un buon prosieguo potrebbe essere non romperne altri...
    Se fossi una sommelier direi che questo blog ha un "retrogusto" di classe con "note" di precisione impareggiabili.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie CoffeeGirl per i tuoi complimenti da perfetta Sommelier! La tua collezione è invidiabile! I bicchieri che si rompono dimostrano la loro autenticità! a presto! PR

      Elimina
  4. Vederla da questo punto di vista mi rincuora. Sono davvero, davvero autentici ed incredibilmente frangibili.

    RispondiElimina

Lascia un commento o un suggerimento al Principe Ranocchio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...