martedì 5 novembre 2013

Il galateo del tè

di Lulù

La stagione delle bevande calde è ufficialmente iniziata. Ci sono le tisane, la cioccolata, gli infusi. E poi c'è il re della categoria: il


Goggle images


Chi non adora assaporarlo alla mattina appena svegli per iniziare bene la giornata o al pomeriggio con i biscotti, o in una baita a bordo delle piste da sci, o sul divano quando fuori comincia ad alzarsi la nebbia?

Ma anche il tè ha un suo galateo. Infatti proprio perché è la bevanda più diffusa al mondo dopo l'acqua, è soggetto ai differenti usi e costumi dei paesi in cui viene consumato.


superB! sudio

Piccoli accorgimenti per chi ama viaggiare e ama il tè:

CINA
Per ringraziare chi ci ha servito il tè bisogna battere per due volte il tavolo con indice e medio.

INGHILTERRA
Dove il tè è di casa, dopo averlo mescolato, posizionare il cucchiano sul piattino dietro alla tazza, nella stessa direzione (parallelamente) all'impugnatura della tazza stessa.

INDIA
E' considerato educato rifiutare la prima offerta di tè. Offerta la bevanda una seconda volta si potrà invece accettare

GIAPPONE
Aggiungere zucchero o latte solo dopo aver assaggiato il tè puro.

MAROCCO
Qunado si beve tè offerto durante una trattativa è assolutamente vietato parlare di prezzi o affari finche il bicchiere sia vuoto.

ARGENTINA
Non utilizzare la bombilla, particolare cannuccia utilizzata per la degustazione di bevande nel centro America, per mescolare il tè. Le foglie in superficie devono infatti rimanere asciutte.

Pinterest


E voi amate il tè o anche viaggiare?



15 commenti:

  1. Buonasera :)

    In linea assolutamente teorica amerei sia il tè che il viaggiare. Le implicazioni sono però molto diverse... un tè non necessita di gran tempo o soldi, non richiede organizzazione, non ti costringe a corse all'aeroporto. Solo per questo (ed un po' anche per il mio terrore di trovarmi bloccato all'aeroporto di Francoforte durante una nevicata in un giorno di sciopero) sono più i tè che ho bevuto rispetto ai viaggi che ho fatto.

    Interessanti le diverse abitudini legate a questa ottima bevanda (ma sarà riduttivo chiamarla bevanda?).

    A presto,
    Flavio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Flavio,
      Che bello risentirti!
      Hahahahaha hai perfettamente ragione in fatto di economicità e scioperi!
      Una cosa molto affascinante del tè è che seppur da culture a migliaia di km di distanza è ugualmente diffuso ed apprezzato. Una bevanda che mette d'accordo tutti! ;)
      A presto!

      Elimina
  2. Che bel post interessante, non conoscevo proprio il galateo del tè :)
    A me piace sia viaggiare che prendere il tè, ma per una questione di stress, preferisco il tè, ma ovviamente senza esagerare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giu, hai ragione "senza esagerare", infatti anche il tè contiene caffeina!

      Elimina
  3. Bellissimo post! Io amo viaggiare ed amo il thè! Pensa il mio prossimo viaggio sarà a Londra, dove ancora non ho mai preso un thè tradizionale il pomeriggio, ma a questo giro lo farò!
    Un abbraccio!
    Life, Laugh, Love And Lulu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lulù! Che fortuna, Londra è una città davvero meravigliosa! Tè alle 5 assolutamente allora! A presto! :D

      Elimina
  4. ma che belle cose mi hai insegnato! io amo il te sopratutto d'inverno al pomeriggio, in quelle giornate fredde, no ho viaggiato quasi mai purtroppo anche se mi piacerebbe tanto,però dovrei prima trovare la persona giusta! ciao Principe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, sì il tè scalda anche il cuore, quando magari lo beviamo alla finestra assistendo alla prima nevicata stagionale! I Principi al giorno d'oggi si nascondono bene perché sono rari.. bisogna solo scovarli! :D A presto!

      Elimina
  5. io son un'appassionata di tè... e anche del mate argentino: mi fai venire un po' di nostalgia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, w il tè in tutte le sue forme! A presto!

      Elimina
  6. Alcune di queste "regole" le conoscevo, altre le ignoravo completamente... adoro il té e il mondo che ruota attorno! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, allora sarai una super esperta! A presto!

      Elimina
  7. Anch'io adoro il tè. Dopo l'esperienza in Inghilterra poi mi sono abituata a berlo senza zucchero e anche a berne troppi! Quando fa freddo è quasi una droga. Purtroppo però non ho il tipico servizio da tè inglese. I mercatini là sono pieni di teiere di qualsiasi colore e design, sono una meraviglia!E non avrei nemmeno il tempo ogni volta di sfoggiare tutta "l'attrezzatura". Mi accontento della mia bella tazzona! Che bella è la foto!

    RispondiElimina
  8. Bellissimo non solo il post ma anche il blog!! per tornare al tema..amo così tanto viaggiare che nemmeno un mese fa ho deciso di seguire mio marito e trasferirmi anche io a doha! Ero stufa di aspettarlo a milano!
    Ora da qui non vedo l'ora di organizzare mille viaggetti per vdere i paesi intorno!
    Il tè invece non lo amo. Tè caffè tisane o infusi. Mai piaciuti! Però se non sbaglio qui a Doha dovrebbe essere diffusa la pratica di bere un tè, chiaramente loro e tipico!
    Tua nuova fan,
    bonjourchiara.blogspot.com
    Facebook Page Bonjourchiara

    RispondiElimina
  9. Davvero interessante,complimenti! Adoro il tè e la sua cultura. Nella mia residenza,mi piace molto sorbire questa bevanda, in un servizio in porcellana di Derby nel bel mezzo del mio Jardin d'hiver, rilassandomi con musica Jazz Lounge o Piano Bar Music.Magari leggendo un buon libro.Lo trovo davvero molto rilassante. I miei ossequi.

    RispondiElimina

Lascia un commento o un suggerimento al Principe Ranocchio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...