venerdì 13 aprile 2012

Il collezionismo


di Anacleto

Passeggiando un pomeriggio per le viuzze di Brera, ho letto sulla porta di un antiquario una frese di Topany Keniston che diceva: “un oggetto bello è una gioia per sempre. In questo mondo difficile, la gioia è un lusso molto raro.”

La passione del collezionista è, infatti, qualcosa che va oltre al semplice possesso di oggetti. Si tratta di un legame affettivo, di una ricerca continua del pezzo raro e introvabile, una passione che si coltiva con il tempo e, proprio con il tempo, restituisce una soddisfazione vera, legata anche a moltissimi ricordi.
Ogni singolo pezzo che compone una collezione, che sia di francobolli, monete, biglietti da visita, adesivi - tra le più classiche - o invece di qualsiasi tipologia di oggetti tra i più disparati e peculiari, ha una storia da racconta e anche da tramandare, legata al luogo, al profumo dell’antico, ai colori sbiaditi del mercatino dell’antiquariato dove l’oggetto è stato trovato e acquistato.

Ogni collezionista che si rispetti non considera mai una collezione completa in quanto in ogni occasione ci potrebbe essere la possibilità di trovare un altro pezzo da aggiungere alla propria raccolta. Ci sono poi diversi modi per archiviare la propria selezione di oggetti.
Molti collezionisti tengono “nascosta” la propria collezione, quasi con gelosia, proprio come un insieme di oggetti preziosi da ammirare solamente in poche occasioni particolari in compagnia di fortunati prescelti. Altri, invece, mostrano la propria collezione con orgoglio, integrandola magari anche con l’arredamento, come potrebbe essere una parete di quadri, una vetrina di trofei o una piccola teca.. di pipe!
Per non sbagliare approccio, se ci si vuole avvicinare al collezionismo, la prima cosa da fare è scegliere la categoria di oggetti giusti per la selezione; alcune raccolte sono più “facili”, altre più “difficili” ma sicuramente intriganti. La seconda cosa da sapere e che per ogni collezione bisogna investire tempo per l’archiviazione e la manutenzione, ed una buona dose di passione e motivazione. Senza passione ogni collezione diventa sterile, ma appassionandovi seriamente, la vostra collezione saprà restituirvi soddisfazioni importanti.
Ogni singolo pezzo che compone una collezione, che sia di francobolli, monete, biglietti da visita, adesivi - tra le più classiche - o invece di qualsiasi tipologia di oggetti tra i più disparati e peculiari, ha una storia da racconta e anche da tramandare, legata al luogo, al profumo dell’antico, ai colori sbiaditi del mercatino dell’antiquariato dove l’oggetto è stato trovato e acquistato.
Ogni collezionista che si rispetti non considera mai una collezione completa in quanto in ogni occasione ci potrebbe essere la possibilità di trovare un altro pezzo da aggiungere alla propria raccolta. Ci sono poi diversi modi per archiviare la propria selezione di oggetti.
Molti collezionisti tengono “nascosta” la propria collezione, quasi con gelosia, proprio come un insieme di oggetti preziosi da ammirare solamente in poche occasioni particolari in compagnia di fortunati prescelti. Altri, invece, mostrano la propria collezione con orgoglio, integrandola magari anche con l’arredamento, come potrebbe essere una parete di quadri, una vetrina di trofei o una piccola teca.. di pipe!

Per non sbagliare approccio, se ci si vuole avvicinare al collezionismo, la prima cosa da fare è scegliere la categoria di oggetti giusti per la selezione; alcune raccolte sono più “facili”, altre più “difficili” ma sicuramente intriganti. La seconda cosa da sapere e che per ogni collezione bisogna investire tempo per l’archiviazione e la manutenzione, ed una buona dose di passione e motivazione. Senza passione ogni collezione diventa sterile, ma appassionandovi seriamente, la vostra collezione saprà restituirvi soddisfazioni importanti.

Google images

8 commenti:

  1. Per una collezione sono davvero davvero necessarie cura, passione e precisione altrimenti si rischia di accumulare solo chincaglieria. Perciò credo che serva l'indole da collezionisti.
    La collezione peggiore: quella di figuracce :D
    A presto

    RispondiElimina
  2. non lo so... la vera gioia? Non deriverà mai da un oggetto per me :)

    RispondiElimina
  3. Mi dispiace dirlo ma io proprio non li capisco i collezionisti. E' un mio limite.
    In quanto alla vera gioia... Quello è verissimo!
    Passa da me se vuoi, il tuo blog è molto carino e continuerò comunque a seguirti.

    RispondiElimina
  4. Che bello questo post! Il collezionismo è una cosa splendida: è bello vedere come la passione per qualcosa, qualunque essa sia, possa rendere così felici le persone nel cercare di continuarne e completarne magari un giorno la ricerca!
    Sono contenta di essere ripassata, scusa se era un po' che latitavo!! :)
    Buon inizio di settimana!
    Laura

    Please check my new post about Chanel N°5!

    RispondiElimina
  5. This is so nice darling! What do u say about following each other?:X


    FashionSpot.ro

    RispondiElimina
  6. Il collezionismo è una passione, se comincia non puoi fermarti... Ne so qualcosa!!
    Bel post con belle foto!
    Mi piace molto il tuo blog, lo seguo volentieri!
    Passa da me!!


    WhiteCloset
    Facebook
    Twitter

    RispondiElimina

Lascia un commento o un suggerimento al Principe Ranocchio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...